By / 29th dicembre, 2017 / Uncategorized / Off

Marche - Riviera del Conero

Marche oggi

Territorio in grande fermento, in bilico tra la rassegnazione per non essere diventato una potenza industriale e la voglia di trasformarsi nella perla del turismo nazionale, le Marche sono oggi una delle più belle e interessanti regioni italiane.

E anche se la crisi economica che si è abbattuta sull’Europa ha segnato negativamente l’ultimo decennio, qui la qualità della vita è ancora alta, le città sono a misura d’uomo e l’ambiente incontaminato regala un senso di tranquillità e benessere diffuso che non si respira altrove.

Scrollata di dosso la fama di essere solo un luogo di transito verso destinazioni più gettonate, ha davanti a sé una grande sfida: mettere in rete il suo ricco patrimonio storico, artistico e naturale. E farlo conoscere al mondo.

Una regione in cui si vive bene
Grazie alle città a misura d’uomo, ai servizi pubblici efficienti, alla rete di trasporto capillare e alla solidità dell’economia basata su un equilibrato mix di industria, agricoltura e terziario, le Marche sono oggi una delle regioni italiane nelle quali si vive meglio.

I bassi livelli di criminalità, l’integrazione tra la popolazione residente e gli immigrati e il tessuto sociale coeso e incardinato su valori tradizionali hanno fatto il resto, trasformandola da Cenerentola del Centro Italia in un’isola felice da prendere a esempio e imitare.

Non per nulla nella classifica annuale stilata dal Sole 24 Ore sul benessere nella penisola, le città e le province marchigiane occupano tutte, indistintamente, la parte alta della graduatoria. In media, sostengono gli indicatori, il livello di scolarizzazione è più alto che nel resto del paese (merito anche dei rinomati poli universitari di Urbino e Macerata), il potere d’acquisto delle famiglie è elevato e il costo della vita più basso che nelle regioni limitrofe. Fattori che, insieme con un ambiente in gran parte incontaminato, hanno contribuito a un diffuso senso di benessere e di prosperità.

Prenotate la vostra vacanza di Primavera per sperimentare e respirare questa realtà e atmosfera.